#SECONDOME ME in vigna bisogna coltivare la biodiversità: il viticoltore, le erbe infestanti e gli animali selvatici contribuiscono con il loro ciclo vitale a mantenere l'equilibrio cosmico del sistema uomo-natura. Le terre dei vigneti Ferraro coltivate seguendo il metodo biologico (attestato dall'ente di controllo Icea) sono seguite personalmente con lavori pressochè manuali.
I nostri vigneti si estendono per un totale di circa sette ettari e mezzo e sono disposti nella prima campagna intorno a Montemagno,facilmente raggiungibili a piedi dal centro del paese. Come vuole la tradizione hanno un nome una loro identità e presentano caratteristiche differenti a seconda della collina dove sorgono e dll'espozizione che hanno. Il vigneto chiamato "Arianna" presenta terra bianca tipica dei vigneti piu'importanti, ha una estensione di 12.000 mq; è in parte coltivato a Barbera (7500mq). La densità di impianto piuttosto bassa, circa 2000 ceppi e la scelta del guyot come forma di allevamento, garantiscono rese piuttosto basse (mediamente 50q.li/Ha) a tutto vantaggio della qualita'. La restante parte della Vigna e'coltivata a Nebbiolo (anno di impianto 2011): una collina cosi'ben esposta con un suolo molto ricco meritava l'impianto di un nobile vitigno!
Il vigneto chiamato "Chiovende" è esposto ad est in un anfiteatro di colline che crea un microclima tutto particolare, ha una estensione di circa 17000 mq. E' coltivato per circa 6500mq a Ruche'. Gli 4500 mq circa sono destinati allo Chardonnay, mentre i restanti metri quadratisono di Timorasso in quanto sembra essere un vitigno altamente resistente alla flavescenza. Anche in questo vigneto la densità di impianto e' piuttosto bassa (circa 2500 ceppi) e la scelta del guyot come forma di allevamento danno rese piuttosto basse (mediamente 50q.li/Ha) a tutto vantaggio della qualita'.
Spostandoci su un'altra collina di Montemagno arriviamo al vigneto chiamato "Robbiano". Ha un'estensione di circa 7000 metri quadrati.Qui contiviamo in prevalenza Grignolino, mentre nella parte piu' a valle Barbera. Il vigneto è esposto ad est, ha una densità di impianto di 4000 ceppi a ettaro. Il sistema di allevamento è il guyot.

Vineyard

"Arianna" is a vineyard from white soil typical of the more important vineyard, extending over twelve thousand mq. A part of the vineyard in used to cultivate Barbera (Seven thousand five hundred mq); the density of the plants is quiet low (two thousand plants approximately), and the choise of particular pruning metod garantise a quiet low production (fifteen hundredweight per acre) which improuves the quality. The rest of vineyard is used to cultivate Nebbiolo: a hill so well expose whit such rich soil deseried a noble species of wine!
"Robbiano" it extends for seven thousand mq approx. Here we maily cultivation Grignolino. East faced vineyard in the lower part of the valley we cultivate Barbera. The density of the plants is greater (four thousand plants per acre) and the system of pruining is Guyot.
"Chiovende" a est facing vineyard in an amphitheatre on a hill that creats a microclime which is quait particular, it is extend over seventeen thousand mq approx. Presently six thousand fifty hundred mq are cultivated with Ruchè; other four thousand fifty hundred mq approx are used for Chardonnay and Timorasso because it is probably higtly resistant to Flavescence dorée. In this case the density of plant is quite low (approx two thousand five hundred plants) and the choose of the pruning method is quite low (on avridge one hundred weight per acre).

 

Particolare di ...
Vigneto Arianna
Vigneto Chioven...
Vigneto Robbian...

Go to top