Secondo una antica credenza contadina, la grandine difficilmente poteva colpire nello stesso anno zone differenti; per questo i vigneti di famiglia sono sparsi nel territorio di Montemagno e determinano un terroir composito: ogni vigneto ha caratteristiche peculiari ed è impiantato con varietà differenti.

 I vigneti Ferraro sono tre e portano i nomi delle regioni su cui si trovano:

Il vigneto Arianna si trova sul cucuzzolo di una collina particolarmente ventilata. Le marne bianche che compongono il suolo completano il quadro di un vigneto perfetto per la produzione di uve destinate a vini di grande struttura e durata.

Il vigneto Chiovende si trova in un anfiteatro di colline e ha un terreno prevalentemente argilloso che lo rende adatto all’impianto di varietà di uve aromatiche e fini.

A metà strada c’ è il vigneto Robbiano, che si presta a produrre uve adatte a completare le caratteristiche qualitative di quelle derivanti dagli altri due vigneti.

E’ in queste vigne che sviluppiamo le nostre strategie produttive fondate sul rispetto per la biodiversità e per l’ecosistema: per noi infestanti non ne esistono! Le erbe che crescono spontanee tornano utili per garantire al vigneto l’adeguata umidità. La loro macerazione (dopo lo sfalcio) determina la lenta cessione di microelementi fondamentali per produrre uve di qualità.

I trattamenti contro oidio e peronospora sono basati sull’impiego di prodotti ammessi nel biologico, ma da sempre ci siamo posti l’obiettivo di minimizzarne l’uso, prediligendo mezzi tecnici alternativi e più naturali: gli induttori di resistenza estratti in corrente di vapore dall’erba medica contro la peronospora e il macerato di equiseto contro l’oidio.

Per combattere la flavescenza cerchiamo di usare il buon senso: nei nuovi impianti abbiamo scelto varietà resistenti al posto di quelle tradizionali più sensibili. Nelle vigne vecchie estirpiamo immediatamente le viti malate.

La mancanza di continuità produttiva ci vede costretti a rinunciare alla certificazione DOP che applica standard strettamente legati ad un’ idea di monovitigno. Comunque a detta degli anziani del posto, “an tal vigne di na vira iera nen mac in tipo d’iua; iuma semp fac l’uvagi” (dal piemontese: nelle vigne di una volta non c’era una sola varietà di uva; abbiamo sempre prodotto uvaggio!)

 

FaLang translation system by Faboba

Azienda Agricola Ferraro
via Marconi, 14 14030 Montemagno
tel.349.5928001
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
P.IVA 01137780050

qr code

Sito realizzato da Anna Cavaglia' ©2013 tutti i diritti riservati